martedì 24 febbraio 2009

THE ZESITIAN CANDIDATE/3: ENERGIA

Quando si parla (e si straparla, come nel mio caso) di energia solare e metano per auto, si intende: trovami la soluzione migliore tra quelle disponibili. Il Carcere di Torino ha formato i detenuti e grazie a loro ha installato il fotovoltaico. Il parco mezzi delle Poste è in via di metanizzazione. Le buone idee sono di tutti. ndz.

PROGETTO PER PAVIA
capitolo due: energia

Chi costruisce restituisce le risorse al territorio.
- Legge comunale (e si lavora per l’estensione a Provincia e Regione): chi costruisce nuovi immobili ha l’obbligo di installare il solare (diciamo il fotovoltaico, ma è un esempio) e adottando le tecniche di costruzione a risparmio energetico. Più avanzata delle attuali disposizioni.
- Legge comunale (e si lavora per l’estensione a Provincia e Regione): centri commerciali, capannoni e altro per una metratura superiore a tot devono adeguarsi ai nuovi e installare il fotovoltaico (o equivalente) entro 5 anni.
- Istituzione delle tariffe a obiettivo (vedi capitolo su servizi/Asm): risparmiare tanto, risparmiare tutti.

Chi usa l’auto deve imparare a usarla meno e meglio.
- Parcheggio gratis a chi usa auto con emissioni inferiori a tot.
- Simulatore di traffico per regolare i semafori: meno tempo in coda, meno benzina, meno emissioni.
- Piste ciclabili ovunque.
- Car sharing pubblico/privato: auto a metano per andare a lavorare. Furgoni a metano per trasporti privati. Ci si iscrive on line o in uffici comunali decentrati.
- Conversione a metano di tutti i mezzi pubblici (ne riparliamo nel capitolo Asm).

Chi finanzia deve essere coinvolto.
- Piani di finanziamento con ricerca partner mediante gara d’appalto. Tra i criteri: chi vince non solo fornisce gli impianti ma anche i tecnici per istruire la forza lavoro (vedi capitolo sul lavoro).

2 commenti:

cuginaBarbara ha detto...

Ti voto!

Per quanto riguarda i mezzi pubblici, oltre a passarli tutti e metano/elettrici dovrebbero anche cercare di costruirli più adatti alla città. Passeggiare in centro storico non è più piacevole a causa di questi mastodonti che passano in continuazione, oltre a macchine, moto che sfrecciano da tutte le parti.

zesitian ha detto...

ci sarà apposito capitolo, appena mi libero dalle pastoie del lavoro!