lunedì 4 aprile 2011

Cade il Governo, Berlusconi lascia il Paese. Presidente ad interim Rosy Bindi.

Questa notizia è un fake.

ROMA - Come la Tunisia e l'Egitto, da questa notte anche l'Italia si trova di fatto con un governo di unità nazionale presieduto da Rosy Bindi. Dopo l'assedio al Parlamento nella giornata di ieri e una febbrile notte di trattative con una delegazione di manifestanti - con larghi settori di Polizia e Carabinieri spettatori, se non in larga parte addirittura favorevoli ai dimostranti - alle prime ore del mattino Gianni Letta ha annunciato le dimissioni di Berlusconi e di tutti i ministri del suo Governo, nonché quella dei Presidenti di Camera e Senato, comprese le proprie.
Circa mezz'ora dopo alle agenzie arrivavano le indiscrezioni circa la fuga all'estero del Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, seguito dalla famiglia. Il Presidente Napolitano, ricevute le dimissioni a tarda notte e consultatosi brevemente con i vicepresidenti di Senato e Camera ha formalmente incaricato il vicepresidente della Camera Rosy Bindi di formare un governo "tecnico" con il compito di portare il Paese alle Elezioni.

2 commenti:

Filo ha detto...

Non mi piace quella riga là in alto, in corsivo. Per il resto è tutto perfetto.

Giovanni ha detto...

io non credo che dio esista, ma se esiste spero tragga ispirazione