mercoledì 24 settembre 2008

Prima guardare, poi parlare


Nel 2001, e poi a più riprese in conversazioni con amici e conoscenti che mi diedero del fazioso, veterocomunista, antiamericano e cospirazionista, mi scontrai con un problema serio: il benpensantismo. Sostenevo che tutto, nella versione ufficiale dell'inchiesta su quello che, a maggior ragione oggi, si può dire esser stato l'evento che ha cambiato in peggio il mondo e la storia, pareva un copione. Per giunta raffazzonato, e male interpretato. Semplicemente, non stava in piedi niente. Allora adesso rinnovo l'invito: guardate ZERO, e poi mi dite se è davvero complottista, cospirazionista e antiamericano.

Con questa premessa: per quel poco che so di Stati Uniti d'America, non c'è nulla più 'americano' della (ricerca della) verità.

2 commenti:

luca ha detto...

anche io non ti leggo da un po', quindi accetto il suggerimento e cercherò zero...anche se si sente puzza già da qui di tutto quello che è stato scritto sull'11 settembre..comunque mi sono iscritto a psicologia (sovversiva)!

virginie ha detto...

grazie della dritta
(ma cos'è, a settembre, tutti vanno in crisi con il lavoro? e hai ragione, non è neppure il caso di lamentarsi. purtroppo ormai sono una vecchia brontolona, però. baci a normanna e normannino. e a ze, naturalmente)