martedì 16 settembre 2008

Oh no


Richard Wright (il terzo da sinistra dei quattro) non c'è più. Alla sua anima flottante rivolgo un grazie. Di molte cose, ma soprattutto dell'attacco strumentale di Sheep, Animals (1977), l'album pinkfloydiano che preferisco.

1 commento:

virginie ha detto...

grazie, ze, volevo scrivere qualcosa anch'io ma non ne ero tanto capace