martedì 22 luglio 2008

Trentasei



Al Bambino Lungo piace il mare. E nuotare, naturalmente coi braccioli. E poi le onde, la schiuma, i sassi. Dopo un poco di diffidenza, adesso gli piace anche stare a piedi nudi. Come il gattino nero, che infatti è a piedi nudi. Solo che adesso tutti devono andare in giro a piedi nudi. A meno che, chiaro, lui non abbia indosso i sandaletti. Gli piacciono gli animali di plastica: Capobranco (elefante), i rinoceronti i leoni le zebre e le tigri. Sopra tutti il leopardo, che ha le macchie. Li fa giocare tra loro e racconta a se stesso storie in cui ridono. Perché gli animali ridono, facendo ah ah ah. Al Normannino piacciono molto, moltissimo, le cuginette. La grande che gli fa un po’ da mammina, la piccola che, se l’abbranca, non lascerebbe andare mai. E la Pimpa, uno dei corollari alle cuginette. Gli piacciono, poi, lo scivolo, la casettona, la nave dei pirati ai giardinetti. L’altalena, no, non c’è verso. Gli piacciono le storie che gli racconta la nonna, completamente inventate, ché poi non le sa nessuno e tocca chiamarla. È astuta, la nonna. Al Faccione piacciono molto le creme. Per il sole, per il bagnetto, per le morsicature delle zanzare, per i bernoccoli. Piace la pasta, la carnina, il budino di tonno, la frittata. Quando la mangia, mette tutti e due gli indici sulle guance. A mio figlio piace la mamma, com’è naturale, tutta ma con una predilezione per i capelli e le tette. Va da sé che abbiamo gusti simili. Al Normannino piace anche papà, che mordicchia volentieri sul naso e studia, basetta baffi barba (punge) altra basetta pomo d’adamo (grosso). Al papà piace terribilmente tutto di lui, mani piedi pancia faccia testa, in particolare quando guardiamo un cartone e posso annusarlo. Anzi no, respirarlo. E poi quando conta fino a undici, saltando il due e aggiungendo il quaranta. O il trentasei.

3 commenti:

virginie ha detto...

just perfect

Anonimo ha detto...

al bambino lungo e a pianta larga piace anche lo zio calvo. Va da sè che allo zio calvo il P.M.B. (Piccolo Magutt Bergamasco) piace veramente tanto, lo adoro, e ringrazio te e la strega dai capelli rossi.

Cecilia ha detto...

che belle parole, che sentimento, oh!
Quella frase poi del respirarlo quando guardate i cartoni...

Sento ugualmente, caro A.